Vai direttamente ai contenuti

Copertina della rivista

Grafica

 

Un futuro sostenibile grazie allo sviluppo delle fonti rinnovabil negli edifici civili

Lo spazio di miglioramento dell’efficienza energetica negli edifici è molto ampio: basterebbe utilizzare le tecnologie economicamente convenienti disponibili sul mercato. Da queste considerazioni nasce il progetto Enerbuilding, che mira alla diffusione di informazioni e servizi che permettano di acquisire tali conoscenze, contribuendo così al superamento delle barriere che ostacolano gli investimenti in questo settore.




Le tematiche ambientali, assieme al costo sempre crescente della bolletta energetica pagata dalle famiglie, emergono negli ultimi tempi con prepotente drammaticità. Pur di fronte a questa consapevolezza il cittadino, per quanto sensibile all’argomento, non sa come agire concretamente. L’utilizzo efficiente dell’energia e l’impiego integrato delle fonti energetiche rinnovabili negli edifici civili sono capitoli determinanti per rispondere a queste necessità, ma possono essere perseguiti soltanto con il coinvolgimento diretto e consapevole dei consumatori. Purtroppo una serie di barriere ostacolano gli investimenti dei cittadini in questo campo.

La prima è rappresentata dalla carenza di informazioni rivolte ai consumatori (famiglie, piccole imprese, amministrazioni locali, ecc.), che non sono a conoscenza di tutte quelle tecnologie in grado di migliorare l’efficienza energetica degli edifici. Inoltre, le stesse Amministrazioni Locali, anziché essere di esempio nella gestione efficiente degli edifici pubblici, spesso sono modelli negativi, di spreco e di inefficienza.

La seconda barriera riguarda i progettisti, che generalmente si limitano a concepire i nuovi edifici (ovvero la ristrutturazione di quelli esistenti) senza allontanarsi dalla consuetudine, senza proporre impianti ad alta efficienza energetica e né lo sfruttamento delle fonti rinnovabili disponibili in loco. La terza ed ultima barriera, infine, è costituita da tutti quegli installatori e costruttori edili che raramente propongono il ricorso a tecnologie innovative e frequentemente non hanno una solida conoscenza per sfruttare tali tecnologie, non potendo così garantire un’adeguata assistenza post-vendita.

Tutti questi aspetti impediscono alla gran parte dei consumatori di essere consigliati in maniera sufficientemente approfondita sui benefici energetico-ambientali collegati alle diverse opzioni tecnologiche disponibili. Lo spazio di miglioramento dell’efficienza energetica negli edifici è invece molto ampio: basterebbe utilizzare le tecnologie economicamente convenienti disponibili sul mercato per ottenere un importante risparmio e ripagare il costo dell’investimento in pochi anni.

Da queste considerazioni nasce il progetto Enerbuilding, che mira alla diffusione di informazioni e servizi che permettano di acquisire tali conoscenze, contribuendo così al superamento delle barriere che ostacolano gli investimenti in questo settore. In questo modo si rafforzano le conoscenze e la consapevolezza dei consumatori finali, aprendo così la strada allo sviluppo degli investimenti in questo campo.


ENERBUILDING: il progetto in pillole

Il progetto Enerbuilding (programma IEE della Commissione Europea) è finalizzato a diffondere fra i cittadini la cultura dell’uso razionale dell’energia e l’efficienza energetica negli edifici. Ha carattere transnazionale e si sta realizzando in quattro paesi dell'area mediterranea: Italia, Francia, Spagna e Portogallo grazie alla collaborazione delle associazioni nazionali presenti sul territorio. Per l’Italia sono Adiconsum (coordinatrice del progetto) Aper (Associazione Produttori Energia da fonti Rinnovabili) e Fire.

Il progetto si rivolge principalmente a tre categorie di consumatori: a tutti i cittadini ed alle famiglie in particolare, per fornire loro le informazioni necessarie per conoscere quali apparecchiature- impianti possono essere utilmente impiegati nella propria abitazione. Altrettanto importante il rapporto con gli amministratori locali, ai quali il progetto offre tutte le informazioni necessarie al miglioramento della loro capacità di gestire in modo efficiente gli edifici pubblici di loro competenza (scuole, piscine, centri anziani, ecc.).

Un occhio di riguardo infine agli studenti delle scuole medie superiori, per sensibilizzare coloro che costituiscono le nuove generazioni che abiteranno il mondo di domani.

Tra gli obiettivi del progetto, la realizzazione di 4 Guide Pratiche sull’efficienza energetica degli edifici destinate a quattro gruppi di consumatori: dalle famiglie proprietarie di abitazioni unifamiliari agli amministratori ed agli inquilini degli edifici condominiali; dalle famiglie che si apprestano ad acquistare edifici di nuova costruzione agli amministratori degli Enti Locali che gestiscono gli edifici di uso collettivo (scuole, piscine, impianti sportivi, ecc.).

Tali guide sono gratuite e scaricabili dall’indirizzo web: http://it.enerbuilding. eu/index.php?option=com_doc man&task=cat_view&gid=39&Item id=46.

A disposizione dei cittadini è stato inoltre istituito un Call Center Nazionale (numero verde 800 985 280 ) in ogni paese partecipante per fornire ai cittadini-consumatori finali assistenza e consulenza per migliorare l’efficienza energetica delle loro abitazioni, anche attraverso il ricorso all’integrazione di impianti a fonte rinnovabile nell’edificio. In Italia Il call center è attivo dal lunedì al venerdì dalle ore 9.30 alle 13.00 e dalle 14.00 alle 17.30.


APER: chi siamo

APER, Associazione Produttori Energia da Fonti Rinnovabili, è la prima associazione nazionale in quanto a rappresentatività delle fonti rinnovabili nel loro complesso e una delle maggiori operanti in Europa per numero di associati e potenza installata. Fondata nel 1987, APER riunisce e rappresenta i produttori di energia elettrica da fonti rinnovabili, opera senza fini di lucro tutelandone gli interessi a livello nazionale e internazionale.

Un’attività che si traduce con l’assistenza e il supporto tecnico e normativo necessario alla realizzazione e gestione degli impianti e alla commercializzazione dell’energia elettrica prodotta. L’Associazione è dotata infatti di una struttura tecnica permanente, costituita da circa 10 persone, che le consente di affrontare le tematiche specifiche di ogni tecnologia, oltreché gli aspetti legati alle procedure autorizzative e di incentivazione e le modalità di connessione alle reti elettriche.

Altrettanto importante, l’Associazione realizza azioni di promozione mirate a favorire la formazione e la diffusione di una cultura della sostenibilità ambientale e delle Fonti Rinnovabili, attraverso l’organizzazione di un fitto calendario di corsi, convegni e fiere. Attualmente APER conta quasi 400 associati, oltre 400 impianti per un totale di circa 2000 MW di potenza elettrica installata che utilizza il soffio del vento, la forza dell’acqua, i raggi del sole e la vitalità della natura per produrre 7 miliardi di KWh all’anno a cui corrisponde una riduzione di emissioni di CO2 di oltre 5 milioni di tonnellate annue.

Per ulteriori informazioni: www.aper.it