Innovazione e sviluppo economico

Vai direttamente ai contenuti

Copertina della rivista


Bambina con soffione

Innovazione, formazione, ricerca

La Provincia di Monza e Brianza è un ente nuovo, aperto all’innovazione. In cantiere il progetto per realizzare il Distretto Green Tech.

La Provincia di Monza e Brianza ha da poco superato il traguardo del primo anno di attività: un anno intenso che ci ha coinvolto su diversi fronti, lavoro, scuola, trasporti, infrastrutture, tutela dell’ambiente, promozione turistica e culturale, sicurezza, per rispondere in modo adeguato alle aspettative dei cittadini che attendevano da decenni un ente vicino, conoscitore del territorio e capace di trovare le soluzioni alle tante annose questioni lasciate senza risposta per troppi anni.

Schema ascoltiPer questo abbiamo lavorato sodo fin dal primo giorno, con un grande investimento di energie, per dare una marcia in più allo sviluppo della nostra Brianza: un territorio che conta oltre 800 mila abitanti e più di 60 mila imprese attive, distribuite in 55 Comuni.
Un territorio che si merita una Provincia davvero autonoma e moderna, in grado di mettere in cantiere progetti innovativi, con servizi al passo con i tempi: che sappia ascoltare, fare e lanciare nuove sfide per vincere la concorrenza internazionale.

In questi primi 12 mesi l’attività istituzionale si è spesso intrecciata con le ripercussioni della crisi economica che ha colpito anche il tessuto produttivo della Brianza, uno dei più avanzati motori economici del Paese e dell’intera Europa.

Cosa abbiamo fatto? Non siamo stati a guardare le nostre imprese chiudere o spostare altrove la produzione: abbiamo lavorato insieme alle altre istituzioni, ai lavoratori, ai sindacati per trovare soluzioni alternative, per ridefinire i piani industriali, per salvaguardare i posti di lavoro. Abbiamo messo in campo approcci nuovi di politica attiva del lavoro, lontana dall’assistenzialismo fine a se stesso, ma riqualificando i lavoratori in difficoltà, con percorsi formativi ad hoc. E oggi che si intravedono i primi segnali di ripresa, la Provincia non si ferma, perchè la strada per tornare ad essere protagonisti nel sistema economico della Lombardia è ancora in ascesa. Innovazione, formazione, ricerca devono essere le parole chiave per guidare il territorio fuori da questo empasse economico, puntando sulla riorganizzazione degli apparati produttivi per mettere in circolo nuove idee e nuove risorse, capaci di creare occupazione e sviluppo.

Anche in questa difficile situazione, le nostre imprese hanno confermato la propria vocazione al fare, sperimentando e mettendo in campo progetti pilota in nuovi settori in espansione anche in vista dell’Expo 2015, un appuntamento strategico per rilanciare a livello internazionale il nostro territorio. Il settore delle energie rinnovabili, con il fotovoltaico, le biomasse, l’idroelettrico - seguendo un trend diffuso non solo in Italia - si sta rivelando anche in Brianza un volano per creare occupazione e rilanciare l’economia. Il progetto ambizioso a cui stiamo lavorando, insieme alla Camera di Commercio MB ed alla Confindustria locale è quello di trasformare il distretto High-Tech della Brianza, che sta attraversando una difficile situazione di crisi, in un Distretto allargato anche alle energie rinnovabili.

Un vero e proprio Green Tech, capace di proiettare il ‘sistema Brianza’ oltre i suoi confini con nuovi investimenti e sinergie: il progetto acquista maggior valore perchè non parte da zero, ma ha fondamenta profonde e ben radicate in quel patrimonio di know how costruito negli anni nei settori storici dell’eccellenza manifatturiera - dal legno al design - e che ha permesso al ‘made in Brianza’ di essere conosciuto e apprezzato nel mondo. Con il distretto Green Tech intendiamo realizzare reti di impresa innovative per lo sviluppo di tecnologie ecosostenibili: formazione e ricerca saranno quindi gli elementi indispensabili per sviluppare fin da subito un modello vincente. Intanto la Provincia MB ha già mosso i primi passi in questo settore per contribuire alla promozione delle energie rinnovabili sul territorio, con la sigla di un accordo quadro con Enea - Agenzia Nazionale per le nuove tecnologie e l’Energia sostenibile. Anche grazie a questo partner d’eccezione abbiamo in cantiere progetti importanti per la realizzazione di servizi d’innovazione tecnologica nei settori dell’efficienza energetica, della produzione di energia da fonti rinnovabili e della promozione dell’innovazione.

I primi 5 ambiti di collaborazione pilota riguardano l’illuminazione pubblica, con un ruolo attivo della Provincia nel progetto Lumiere; l’industria con attività mirate allo sviluppo di tecnologie innovative per l’efficienza energetica; le Smart City con l’elaborazione di progetti congiunti in contesti europei e nazionali, per l’applicazione di tecnologie ICT per le “città sostenibili”; la promozione e diffusione di tecnologie per l’efficienza energetica con workshop e attività divulgative; il trasferimento tecnologico con un supporto alle imprese del territorio della Brianza per facilitare l’accesso alle nuove tecnologie.

Anche in tema di salute e di servizi medici, pur non avendo competenze specifiche assegnate dalla Legge in materia, l’impegno della nuova Provincia si gioca al fianco delle Istituzioni territoriali e svolge un ruolo fondamentale nel segno della sussidiarietà, soprattutto nei rapporti con i cittadini, i Comuni e la Regione. Un ruolo, dunque, non invasivo ma sempre di accompagnamento, supporto e sviluppo delle rispettive capacità e competenze per valorizzare la ricerca e l’avanguardia delle cure anche attraverso gli strumenti tecnologici. La Provincia MB è un ente giovane, pronto ad innovare in tutti i campi: parte da qui la sfida verso il futuro.