Sezioni Tematiche

Editoriale

Promuovere
le Diverse Abilità

Pensare... per Tutti

Progetti per una Vita più Facile

Tecnologia
& Riabilitazione


Testimonianze

L'Opinione

L'Intervento

 
 
E’ un appartamento intelligente rivolto a disabili motori ed anziani, realizzato all’interno dell’Azienda Ospedaliera “E.Morelli” di Sondalo.
Uno spazio in cui le tecnologie si integrano nell’ambiente domestico non solo per contribuire all’autonomia quotidiana degli utenti ma anche per controllare l’andamento del processo di riabilitazione. Un esempio concreto di come sia possibile, attraverso la collaborazione e la volontà di diversi attori, mettere le persone in situazione di disagio nelle condizioni di sfruttare al massimo le proprie abilità residue, raggiungendo quel livello di indipendenza necessario a garantire una migliore qualità della vita.


La Casa Facile è uno spazio di oltre 100 mq dotato di un sistema integrato di dispositivi domotici e di tecnologie di informazione e comunicazione e senza barriere architettoniche: un salotto, due camere da letto, due bagni e una cucina.

Si tratta di un appartamento “intelligente” rivolto a disabili motori ed anziani e realizzato all’interno di un ospedale pubblico.

Questo appartamento è infatti collocato nel 5° padiglione, dove è situata l’Unità Spinale (che si occupa prevalentemente di persone con lesione midollare), dell’Azienda Ospedaliera “E. Morelli” di Sondalo ed è il risultato di un Progetto triennale di Ricerca e Sviluppo, denominato FACILE, co-finanziato dall’ Unione Europea e da un gruppo interdisciplinare, che ha svolto la ricerca, composto da medici, riabilitatori, architetti, esperti in domotica e di tecnologie di informazione e comunicazione.

Principali artefici di questo progetto sono stati l’Istituto Cooperativo per l’
Prototipo realizzato presso l'Ospedale "E.Morelli" Sondalo(SO)
Innovazione (ICIE), l’ Azienda Ospedaliera “Eugenio Morelli” di Sondalo (Sondrio), Italdata (Gruppo Siemens) ed il Dipartimento di Disegno Industriale e Tecnologia dell’ Architettura del Politecnico di Milano.

Le premesse che hanno spinto la realizzazione di questo progetto derivano dal dato di fatto che le persone con disabilità o gravi limitazioni fisiche sono sempre più numerose e, soprattutto, che chi opera nel campo della riabilitazione constata quotidianamente che le tecnologie di ausilio sono strumenti indispensabili per offrire a queste persone quell’autonomia necessaria a garantire un buon livello di vita quotidiana e, di conseguenza, di fornire le possibilità per avere un buon livello di integrazione sociale.

In particolare, oggigiorno esistono dispositivi domotici che possono essere
Prototipo realizzato presso l'Ospedale "E.Morelli" Sondalo(SO)
utilizzati da persone in situazione di disagio sfruttando al massimo le abilità residue, per aumentare il livello di indipendenza e quindi sentirsi più sicure, oltre a offrire loro maggiori capacità e occasioni di comunicazione.

Il “Progetto Facile” intende così fornire un contributo per migliorare la qualità della vita dei disabili e la qualità delle scelte del personale della riabilitazione.

Scopo del progetto è stata la realizzazione di due prototipi di appartamenti in cui le tecnologie si integrano nell’ambiente domestico non solo per contribuire alla qualità della vita degli utenti ma anche per controllare l’andamento del processo di riabilitazione e poter così definire programmi riabilitativi più mirati ad hoc sulla persona.

Prototipo realizzato presso l'Ospedale "E.Morelli" Sondalo(SO)
I due prototipi sono stati realizzati presso:
Danderyds Hospital (Stoccolma, Svezia) per utenti con disabilità cognitive.
Azienda Ospedaliera “E.Morelli” (Sondalo, Italia) per utenti con disabilità motorie.
Gli utenti ai quali si rivolgono questi appartamenti sono comunque persone la cui disabilità è insorta repentinamente, sia per traumi che per malattie, e pertanto sono passati all’improvviso da una situazione di vita “normale” ad una condizione di disabilità.
Inoltre, nel nostro caso, è disponibile anche per persone che, disabili di vecchia data, hanno la necessità di sperimentare soluzioni diverse da quelle abitualmente adottate nella vita quotidiana, provandole e verificandole direttamente.

Ma entriamo nel dettaglio.
La “CasaFacile”: come è fatta e a cosa serve

Cos’è la casa facile?
È un appartamento pensato e realizzato per le esigenze di chi ha una disabilità di movimento e chi gli dà assistenza. Si chiama “facile” perché è ricco di accorgimenti che servono a semplificare la loro vita quotidiana. Nella casa facile… è più facile:
- muoversi, perché è priva di barriere architettoniche: gli spazi sono abbastanza ampi per poter andare dove si vuole con la carrozzina, e le porte si aprono e chiudono senza doverle azionare a mano;
- usare le apparecchiature domestiche, anche per chi ha difficoltà a muovere le mani: alcune si possono addirittura comandare con la voce, come il videocitofono e la porta d’ingresso, il telefono, il televisore e l’impianto stereofonico, le luci, gli scuri, il letto e tutte le porte;
- usare il bagno, perché ci sono diversi ausili che aiutano nell’igiene personale: una doccia senza soglie (per entrare con la carrozzina), con un seggiolino e con appositi sostegni (per reggersi se l’equilibrio è precario), una vasca da bagno con sollevatori (per non fare fatica ad entrare e uscire), una doccetta vicino alla tazza w.c. e un w.c.-bidet, una carrozzina da w.c. e doccia. Nella casa facile i bagni sono due, per poter offrire tutte le soluzioni che sono utili in questo ambiente “delicato” per l’indipendenza e l’assistenza;
- cucinare, perché piani di lavoro, fornelli, lavello ed elettrodomestici sono adatti anche per chi fa tutto da seduto (e molto comodi anche per chi sta in piedi!)
- riporre gli indumenti e gli oggetti personali, perché gli armadi e i cassetti hanno apertura facilitata per chi non ha una buona presa e dispositivi per portare gli appendiabiti all’altezza della persona seduta, per chi si muove in carrozzina;
- assistere chi ne ha bisogno, grazie ad un sollevatore fisso e uno mobile, ad un letto a movimentazione elettrica, agli ausili e adattamenti dei bagni che abbiamo elencato.

A cosa serve la casa facile?
Visitare o soggiornare nella casa facile serve soprattutto a vedere e provare le sue soluzioni di architettura e tecnologia: molto utile per farsi un’idea degli ausili che possono servire nella vita di ogni giorno e sperimentare nuove strategie per l’autonomia. È molto importante sapere che l’esperienza in casa facile è supportata da operatori specializzati – fisioterapisti dell’Unità Spinale - che danno la loro consulenza sia sulle tecnologie di ausilio sia, più in generale, sull’autonomia.
Per le persone ricoverate nell’annesso reparto di riabilitazione – Unità Spinale, il soggiorno nella casa facile ha anche un’altra funzione: serve a prepararsi al ritorno a casa passando un periodo di “allenamento all’autonomia” in cui hanno modo di affrontare tutte le attività quotidiane senza l’assistenza del personale ospedaliero.

Chi può visitare la casa facile?
Per una semplice visita, la casa facile è aperta alle persone disabili, ai loro familiari e assistenti, e a tutti coloro che hanno interesse nelle soluzioni architettoniche e tecnologiche utili ad affrontare la vita quotidiana con una disabilità: operatori della riabilitazione e dell’assistenza, progettisti, amministratori di istituti per anziani e disabili, membri di associazioni volontarie, studenti.

Chi può soggiornare nella casa facile?
Trascorrere un periodo (da due giorni ad una settimana, secondo i casi) in casa facile è possibile per tutte le persone con lesione midollare o con altre disabilità cui interessa migliorare la propria autonomia o semplicemente vedere e provare soluzioni abitative accessibili.

Come richiedere una visita o un soggiorno nella casa facile?
È sufficiente prendere contatto con il Reparto di riabilitazione – Unità Spinale:

Fabio Panighetti
Azienda Ospedaliera Morelli
Unità Spinale – Casa Facile
Via Zubiani 33
23039 SONDALO (SO)
tel. 0342 808705
fax 0342 808265
e-mail casafacile@ospedalesondalo.it
www.ospedalesondalo.it



 
Cerca nel sito
 
 
Casa Facile

Facile, per Ricominciare

CittÓbile

La Casa a Comando Vocale

Case più Sicure

Myangelweb

 
 
Segnala tramite email >>